Tag

, , , ,

Vista la citazione settimanale dedicata a Seth Godin, ho deciso di riprendere una sua riflessione per scriverci un articolo.
Godin parla di quel momento in cui si ha una buona idea in testa ma, per svariati motivi, non si riesce a passare allo step successivo; spesso la causa di questo blocco è la ricerca, quasi maniacale, della perfezione…

Non bisogna aspettare la risposta giusta e il sentiero dorato per attivarsi.

Questo è il motivo per cui ci si blocca. Iniziare qualcosa senza vederne la fine è difficile, e così facendo si finisce per aspettare fin tanto che non si riesce effettivamente a vederla, spendendo molto tempo nella ricerca del modo più giusto, migliore e perfetto per ultimare il progetto che si ha intenzione di portare avanti.

Il modo migliore per sbloccarsi è iniziare a percorrere la strada sbagliata, da subito. (E non è detto che in realtà non sia quella giusta).

Step by step, pagina dopo pagina, interazione dopo interazione. Dal momento in cui ci si mette in movimento, non si può fare a meno di migliorare e non si può fare a meno di trovare la strada corretta, in maniera incrementale ma efficace, attraverso l’interazione continua con l’ambiente di mercato e monitorando i giusti indicatori (argomento che vorrei affrontare con calma più avanti).

Probabilmente non si arriverà ad avere il prodotto perfetto, ma è significativamente molto meglio che starsene bloccati con delle mere idee in testa.

Attenzione, non basta iniziare, bisogna: continuare, mettersi alla prova, apprendere e, in caso di sbaglio, riprovare o svoltare.