Tag

,

Per quel che ne sappiamo, Facebook potrebbe sparire dall’oggi al domani; ho quindi pensato di raccogliere in questo post gli status più significativi che ho pubblicato sulla pagina Facebook di Weekly Marketing Quote, non mi sono prodigato a far gran selezione, vista la loro brevità, ne ho tenuti molti.
Ultimamente ci ho scritto di più, complice il poco tempo… e il Samsung Note, che mi invoglia e ispira a scrivere e pubblicare brevi riflessioni nel momento in cui le penso.🙂

marketers blogGià che ci sono, facendo un brevissimo resoconto di questo 2012, devo ringraziare tutti i soci del Marketers Club, in particolare il consiglio direttivo, persone speciali, con cui affronterò un 2013 pieno di interessanti sfide. Ringrazio anche i miei colleghi della Benetton, 2 mesi e mezzo che sono in stage a Ponzano, e già ho imparato tantissimo, grazie soprattutto alla loro disponibilità a sopportarmi e rispondere a tutte le mie domande🙂
Un ringraziamento finale va a tutte le persone che mi hanno ispirato e spinto a riflettere e a pormi domande sempre nuove. (qui dovrei elencare molti professori e tutti i blogger che seguo, per questi ultimi, pigramente, rimando alla blogroll hihi).

Torniamo agli status, li riporto qui di seguito in ordine cronologico, da Gennaio a Dicembre 2012.
Auguro buone feste e un felice 2013 a lettori e amici.😉

—————————

“«I prodotti che acquistiamo ci trasformano in una visione idealizzata di noi stessi.» Paco Underhill”

“QUESTIONARI: Condizione indispensabile è l’impiego di una terminologia chiara e facilmente comprensibile da parte di tutti i rispondenti. Cit. Sergio Brasini”

“In the modern world of business, it is useless to be a creative, original thinker unless you can also sell what you create. David Ogilvy”

“«digito ergo sum»
cit. Cartesio(?)”

“Essere il più economico sulla piazza non vi porterà a niente, se il cliente non ha abbastanza fiducia per comprare. Spesso, anzi, un prezzo troppo basso spaventa l’acquirente.”

“BELLISSIMO PENSIERO di Massimo Marchiori, creatore di Volumia:
“E la grafica è componente essenziale nel Web, come in molti altri ambiti, anche se può generare la falsa impressione di essere dopotutto una cosa semplice, al punto da essere sviluppata da persone senza competenze Web specifiche; tanto, cosa ci vuole?
Purtroppo non è così, non basta leggere l’email o navigare ogni tanto in rete per saper fare grafica web. Come non basta essere esperti in dépliant stampati. Ogni mezzo di comunicazione è diverso – come insegno da anni ai ragazzi dell’Università – E la grafica web di successo è frutto di competenze specifiche, unite ad anni di esperienza, studio e talento.””

“Con sportelli automatici e conti on-line le banche hanno trasformato il cliente in un loro impiegato.”

“Che cosa amano i clienti di un negozio?
In verità poche cose, ma molto importanti:
– il tatto
– gli specchi
– la scoperta
– lo scambio di idee
– il riconoscimento
– le occasioni
Ne parlerò meglio in uno dei prossimi post di WMQ”

“‎”Il punto di forza di Diesel è il suo team… Non c’è un solo “genio creativo” dietro ai prodotti ma un gruppo affiatato e visionario che chiamiamo Diesel creative team.” Cit Renzo Rosso”

“‎”Ciò che più vivamente avvince il cuore umano non è il pacifico possesso di un oggetto prezioso, ma il desiderio non perfettamente soddisfatto di possederlo e il timore continuo di perderlo” Cit. Tocqueville, 1840″

“La maggior parte delle persone non è in grado di identificare la cosa che vuole a meno che non la veda all’interno di un contesto.”

“Effetti delle aspettative: se dite prima a qualcuno che qualcosa non può piacergli, ci sono buone probabilità che finisca per darvi ragione, non perchè glielo dice l’esperienza ma a causa delle sue aspettative.”

“If your website sucks, so do you.
If your website is boring, so are you.
If your website is a pain, so are you.
If your website is flashy, so are you.
But…
If your website is engaging, so are you.
If your website is simple and honest, so are you.”

“Un detto che dovrebbe diventare un credo per ogni uomo di marketing (e non solo): Chi cammina trova sempre qualcosa, chi resta a casa no…”

“Hard truth: connecting to random people does not get you the kind of attention that helps propel business.
Cit. Susanna Gebauer”

“Se il circo è arrivato in città e fai un cartello con la dicitura seguente: “Il circo si esibirà Domenica al quartiere fieristico”. Questa e’ pubblicità.
Se metti il cartello sul dorso di un elefante e lo porti in giro per la città, questa è promozione.
Se l’elefante camminando calpesta l’aiuola del sindaco, questa è pubblicità non-convenzionale.
Se riesci a far ridere il sindaco dell’accaduto, queste sono pubbliche relazioni; se hai pianificato tutto ciò, questo è marketing.
Cit. Anonimo”

“Per i clienti, la quantità di tempo richiesto per sviluppare una cosa non conta. Conta solo se essa soddisfa le loro necessità o meno.
Cit. Eric Ries”

“nel contesto socio-culturale attuale, dominato da un consumismo che propone infinite possibilità di scelta e promuove il cambiamento continuo, Volkswagen se ne esce con questa originale campagna di comunicazione on-line per la nuova Golf.
La domanda è così banale da risultare spiazzante. Un messaggio che riesce a trasmette i valori del nuovo veicolo della casa tedesca.” Riferimento a campagna pubblicitaria: Cosa sceglieresti se avessi una sola possibilità?

“Svegliarsi la mattina. Preparare la colazione. Andare a lavoro o a gestire la propria attività con i mezzi pubblici. Fare il proprio dovere meccanicamente. Guardare l’orologio in attesa della chiusura. Tornare a casa, mangiare e guardare un po’ di televisione prima di andare a dormire.
Ecco quello che praticamente vuol dire vivere e lavorare nella propria comfort zone, la propria “zona di conforto”.
Fonte: Millionaire web”

“Sto leggendo un libro scritto nel 1993, l’autore, tra le varie cose, spiega che “il consumatore parla al produttore per lo più con le indagini di mercato”.
E chi l’avrebbe mai detto che un giorno sarebbero arrivati web 2.0, social network e compagnia bella… :)”

“Iniziato stage in Benetton, tempo di assestarmi un attimo ai nuovi ritmi e a breve ricomincerò a scrivere settimanalmente.
In arrivo un primo post dedicato a questo stage :)”

“Vendi un prodotto in promozione e nel punto vendita non lo segnali minimamente, poi quando ho deciso di comprarlo e vengo alla cassa, mi dici che è scontato.
A cosa serve scontare un prodotto se il cliente lo viene a sapere solo quando ha deciso di acquistarlo?
Sarebbe la fantastica sorpresa?”

“Oggi ci sei, domani sei licenziato.
Nel bello quanto spietato mondo del commerciale e del marketing funziona così. Prendere o lasciare.”

“guardi il profilo facebook di una persona e già ti fai un’idea generale su di lei: immagine profilo, numero di immagini profilo cambiate, numero di foto con tag, numero di amici, tono degli status pubblicati.”

“bisogna stare attenti a non rimanere prigionieri delle teorie manageriali studiate. Occhio critico sempre.
#riflessioniserali”

“La #pubblicità non vende, almeno non nel 2012. La pubblicità fa altro…”

“il #newsweek di questa settimana la dice giusta: #apple sta facendo evoluzioni. non più rivoluzioni”

“I manuali di #management ci raccontano di un mondo aziendale perfetto: dipendenti robot, tutto lineare, gestito con metodo e disciplina.
Nella realtà ci sono persone da riqualificare, gente che per i motivi più assurdi si ritrova a coprire ruoli che non è in grado di gestire, beghe tra uffici, antipatie, figli a casa, mariti ingombranti, mogli assillanti, notti brave, flirt tra colleghi, mutui da pagare, salute precaria, […]
Insomma, aspettiamo un manuale scientifico per affrontare la realtà di tutti i giorni. :)”

“I #CdA sono pieni di adulti arrivati, di successo, affidabili, che hanno già dimostrato molto. Ci vorrebbe il coraggio di inserirci anche dei #giovani brillanti, freschi di laurea e motivati. 50-50 veterani-giovani”

“Il problema della maggior parte dei gruppi musicali è che non sanno promuoversi. Penso in particolar modo ai messaggi che inviano ai gestori di locali dove vorrebbero suonare (lo dico perchè ne ho gestito uno e ora seguo la comunicazione e la parte web per un altro).

Giustamente, essendo artisti, hanno altro a cui pensare.
Un giorno proverò a scrivere una mini guida a loro dedicata. Una sorta di “Marketing Musicale for dummies”.”

“Proviamo Hootsuite…
Ninjamarketing la dice comunque giusta:
Da una ricerca effettuata da Edgerank Checker (il cui risultato era in realtà intuibile) è stato rivelato che i post programmati fanno diminuire l’engagement fino al 70%. Soprattutto se si considera che spesso accade che lo stesso post sia pubblicato identico e contemporaneamente sui vari social network.”

“probabilmente per capire una generazione è molto utile guardare le trasmissioni e i telefilm a loro rivolti.”

“dietro grandi aziende ci sono grandi persone, e viceversa”

“La parola #GRATIS funziona ancora o evoca solo inganni e truffe?”

“Se c’è una cosa che l’esperienza mi ha fin’ora insegnato, è che abbassare prezzi non è (quasi) mai la soluzione migliore.”

“Ho testato gli strumenti pubblicitari offerti da #facebook, per promuovere un locale che mi ha chiesto una piccola consulenza. Test superato alla grande in termini di nuovi like, coinvolgimento fan, flusso di gente nella serata promossa. Il tutto con un budget di 50€.”

“Se i tuoi dipendenti comprano i prodotti della tua diretta concorrenza, c’è qualcosa che non va.”

“A goal without a plan is just a wish.”

“Lezione di #BonTon 2.0 appresa oggi (sulla mia pelle).
Quando commenti o rispondi a un utente, cascasse il mondo:
– rimani un signore, pacato;
– non offendere;
– rispetta il prossimo;
– sii ironico;
– non prenderti troppo sul serio;”

“Un complimento sincero ricevuto da un superiore vale come un aumento di stipendio, se non di più. (Ammesso che la paga base sia decente)”

“Altra cosa che trovo fondamentale nel mondo del lavoro: sapersi organizzare.
Il non saperlo fare, soprattutto se ciò influisce sugli altri, è causa di malumori, antipatie, litigi, schizofrenia, sprechi e chi più ne ha più ne metta.”

“A Venezia c’è un parrucchiere che prende dai 60 ai 90€ a taglio. É sempre pieno, devi prenotare con minimo 2 settimane di anticipo.
Il normale parrucchiere ne prende 15, e prenoti tranquillamente con 2-3 giorni di anticipo.
Per quest’ultimo la crisi c’è.
Mi sembra un buon spunto di riflessione per un prossimo post sul blog…
#mktgmix”

“‎”Ho mandato via 40 curricula e non mi ha risposto nessuna azienda”.
Secondo me, questo è il metodo meno efficace per trovare lavoro.
E se lo trovi così, nell’80% dei casi è un lavoro di merda e mal pagato.”

“Se scegli di promuovere la tua attività con i coupon, assicurati di offrire lo stesso servizio, se non migliore, che normalmente offri.
Sembra scontato, ma a quanto pare non lo è.”

“Un bravo venditore conosce al 110% il proprio prodotto, è proprio vero.”

“Penso che il marketing sia prima di tutto «buon senso applicato».”

“Quante volte capita di lavorare per rimediare alla disorganizzazione altrui? #stress #gratuito”

“Parliamo di piccole attività locali, bar, mercerie e via dicendo:
Chi lavora tanto non si arricchisce, semplicemente riesce a non avere debiti. (considerazione uscita chiacchierando con una proprietaria di un bar)”

“Ho assistito alla presentazione di un nuovo business model aziendale.
Il carisma, la competenza, la sicurezza di chi li espone, sono tutti elementi fondamentali per avere un impatto positivo e motivante sui dipendenti e sugli stakeholder.
Quando ne manca anche solo uno, inconsciamente lo si avverte.”

“Il problema della troppa scelta.
Riflessione 1
Dal punto di vista del consumatore, si può fronteggiare il problema della troppa scelta scegliendo di non scegliere. Quindi rimanendo fedele a una certa marca. Una tale strategia mentale è spesso adottata in mercati competitivi, dove è supportata dall’aspettativa di convergenza delle alternative.
Dal punto di vista dell’azienda, nel caso in cui si trovi in un mercato molto competitivo, deve cercare di spostare l’attenzione dal fattore prezzo, e cercare di curare tutti i piccoli dettagli che possono influenzare una pigra scelta di acquisto. Tra le varie cose, potrebbe aumentare il valore simbolico del proprio brand e la sua reputazione.”

“‎”sono le expertise che fanno la differenza” cit @Giorgiosoff al @mktrsclub #mktrsclub #giovani #lavoro #futuro”

“Saper leggere e capire la situazione è una buona dote. Prerequisito di quella più importante di tutte: saper trovare soluzioni.”

“Quando vendi moda, stai vendendo un sogno, una magia, un mondo possibile, una visione, uno stile, delle aspettative, bellezza, arte, pazzia, appannaggi di realtà, dei valori.

Anche un maglione basico, tinta unita rosso, dovrebbe essere acquistato ricevendo in cambio emozioni e sensazioni pari a quelle che si possono ricevere acquistando un opera d’arte, o una qualsiasi altra cosa legata all’estetica e al bello.
(vaneggio pre-serata)”

“‎”Si sta facendo passare lo startupper come un mestiere. Come un’ambizione. Questo messaggio è pericoloso. Dobbiamo essere consapevoli di cosa vuol dire fare davvero impresa. Allora i ragazzi andrebbero spronati a diventare intraprenditori: soggetti in grado di riuscire a fare impresa grazie alle proprie risorse e non solo grazie all’intervento di un business angel.”
Luca Carbonelli”

“Comunicazione a sostegno del premium price @#mipiace”

“E’ difficile resistere agli affari e alle occasioni. Anche se sono prodotti o servizi di cui non abbiamo minimamente bisogno.
Secondo me, anche l’affare e l’occasione sono dei nostri bisogni. Per essere preciso, gli inserirei nella lista dei benefici auto-diretti.
Abbiamo bisogno di fare affari, e di quella sensazione positiva che l’affare porta con se.”

“Ciao, Per favore, Grazie.
Più le usi meglio è.”

“Due mesi che sono in stage, e non c’è stato un giorno dove non abbia imparato/constatato qualcosa o appreso una lezione.”

“Ho la vaga impressione che molte aziende abbiamo una grandissima mole di dati a disposizione e una piccolissima schiera di dipendenti in grado di manegiarli ricavandone preziose info, per decisioni operative e strategiche.”

“Che tristezza le pubblicità radio in stile volantino supermercato. “Olio extra-vergine d’oliva TizioCaio a 2 euro e 99”.
O quelle di una catena di negozi di elettronica ed elettrodomestici che si pubblicizza mettendo in palio dei buoni per una “spesa alimentare”.
Sintomi di una crisi sempre più sentita?”

“Per evitare sorprese dopo, è meglio analizzare ambiente e competitor prima. #startup”

“Il marketing è una disciplina/concetto/funzione che per essere capita fino in fondo deve essere appresa con un mix, il più possibile simultaneo, di teoria e pratica.
Altra cosa, di cui sono fortemente convinto, è che non si finisce mai di imparare, non c’è un vero punto di arrivo. Non basta laurearsi in marketing per essere/sentirsi degli esperti, quel titolo di studio serve più per far contenti genitori e parenti, e a dare un tocco di credibilità iniziale; se non ti aggiorni giorno per giorno, per un anno o più, sei già preistorico.”

“‎- ostilità tra colleghi;
– carenza di competenze;
– insufficienza di informazioni;
– insufficienza di risorse;
– inadeguatezza della struttura organizzativa;
Quanti progetti aziendali falliscono per uno o più di questi motivi?
(spunto di riflessione preso dal libro che sto studiando in queste vacanze natalizie: Piani di Marketing, Malcom McDonald. CONSIGLIATISSIMO)”

“CONCORSI A PREMIO E CONTEST SU FACEBOOK
sono tanto diffusi quanto illegali, nella maggior parte dei casi sono pensati e organizzati da gente che in buona fede (leggi: non professionale, non preparata, improvvisata) ignora i regolamenti in materia.

Alcuni esempi di cose che NON si possono fare:
– Non è consentito usare funzioni o funzionalità di Facebook, come ad esempio il pulsante “Mi piace”, come meccanismo di voto per una promozione.

-Non è consentito usare le funzioni o le funzionalità di Facebook come meccanismo di registrazione/partecipazione alla promozione. Ad esempio, cliccare su “Mi piace” su una Pagina o di registrarsi in un luogo non può comportare la registrazione automatica alla promozione.

Qui sotto, il link alle CONDIZIONI D’USO delle pagine Facebook, che ogni addetto ai lavori e amministratore di una pagina dovrebbe conoscere:
https://www.facebook.com/page_guidelines.php#promotionsguidelines”